L'Ettaro Forum

Seminativo - Tecnica sodiva e minima lavorazione

Alessio - 08 Dic 2012 13:53:16
Oggetto: Tecnica sodiva e minima lavorazione
Quel matto che ara!con questa battuta voglio introdurre la semina su sodo e la minima lavorazione.

Oggigiorno si fa un gran parlare di semina su sodo,paroloni come destrutturazione del suolo,compattamento ecc ecc,sembra che la semina su sodo sia l'unica via d'uscita per rendere redditizzia l'agricoltura italiana,ma io non credo proprio sia cosi,come si può parlare di decompattamento quando mi si entra in campo con seminatrice che pesano come un aereo e con davanti un trattore dal dolce peso di 70 q?oppure quando mi entra in campo,magari bagnato la trebbia?come si può elogiare la poca destrutturazione del terreno con un simile calpestio,ok ci son gomme adatte,ma i q son sempre i quintali,cose serve passare un arieggiatore e poi seminare con macchine da certi pesi?

E le resa ad ettaro non sono per nulla uguali,anzi,discorso cambia se risparmiando il gasolio e le spese per una gestione coinvenzionale,si riesce a trarre guadagno anche se seminando su sodo si hanno rese più basse,in quanto già a monte abbiamo guagnato non spendendo,quasto purtroppo non lo so e mi piacerebbe saperlo.

Credo sia inutile dire che il sodo non riesce in tutte le parti d'italia ma solo in zone dove la strtuura delò terreno e il clima lo permette anches e spesso si tende a dire insensatamente il contrario.


La minima lavorazione,dopo il convenzionale sempre e ovviamente la vedo bene su secondo raccolto,in quanto magari spesso la siccità non permette di avere una buona resa e quindi meglio investire poco tempo e pochi soldi.
fox - 09 Dic 2012 19:14:23
Oggetto:

Spero si veda il video .
Qui siamo in una situazione di semina con minima lavorazione dopo sorgo
Alessio - 09 Dic 2012 20:09:41
Oggetto:
Ti sei dato alla mondanità pure tu vedo! Very Happy Very Happy è per quello che hai venduto l'annovi!!!!!!!

Il video è abbastanza chiaro grazie del contributo!
p.p.r.t - 19 Dic 2012 10:25:14
Oggetto:
Ciao quest'anno per la prima volta abbiamo provato la semina su sodo per il grano....
i terreni si presentavano piuttosto sciolti, e la coltura precedente era stata la soia, che in questio campi si presentava piuttosto pulita quindi le scorie erano poche... abbiamo passato un ripper con i denti a cuore e al posto del rullo in coda aveva i dischi (il ripper era di un mio amico, il mio devo ancora modificarlo perchè in coda ho il rullo a gabbia), dopo il passaggio del ripper ho passato il vibro e subito dopo ci abbiamo seminato sopra, affianco quindi lo stesso tipo di terreno abbiamo invece seminato seguendo la modalità tradizionale quindi aratura vibro e semina, per ora i due campi sembrano tendenzialmente uguali quindi stessa intensita di piantine e stessa altezza, vedremo con la crescita se ci saranno differenze a dimenticavo nei terreni abbiamo messo lo stesso tipo di sementi grano di forza tipo Bologna.
per quanto riguarda il compattamento dei terreni io cerco di ovviare con le gomme molto larghe che in teoria compattano meno il terreno, però dati alla mano parlando con agricoltori della mia zona che lo fanno da anni non è che non ari più, fai due anni su sodo e al terzo ari..... Very Happy
Alessio - 19 Dic 2012 18:05:34
Oggetto:
Ripper con dischiera,passaggio successivo di vibro...su una particella e sull'altra hai arato e successivamente passato il vibro(e basta??sti cazzi!) e poi semina,scusa ma la semina su sodo quale serabbe??? Very Happy Very Happy a mio avviso non si può parlare nememno di mimima lavorazione.....

Chi fa sodo da anni da te,dopo due tre anni ara??se li dicii ai sodisti convinti ti dicono che dopo due tre anni cominci ad avere il vero sodo.....
p.p.r.t - 20 Dic 2012 12:21:01
Oggetto:
Alessio ha scritto:
Ripper con dischiera,passaggio successivo di vibro...su una particella e sull'altra hai arato e successivamente passato il vibro(e basta??sti cazzi!) e poi semina,scusa ma la semina su sodo quale serabbe??? Very Happy Very Happy a mio avviso non si può parlare nememno di mimima lavorazione.....

Chi fa sodo da anni da te,dopo due tre anni ara??se li dicii ai sodisti convinti ti dicono che dopo due tre anni cominci ad avere il vero sodo.....


Non so nelle altre zone ma qui da noi se non fai queste due lavorazioni non cresce niente, e ripper e un solo passaggio di vibro ti garantisco che è veramente il minimo, e se dopo tre anni non ari, non raccogli nulla.....
Alessio - 20 Dic 2012 12:56:21
Oggetto:
Ma guarda che son d'accordissimo con te l'aratro è imbattibile,o ripper bisogna passarlo senza discussione se vuoi fare produzione,ma non si può parlare di minima lavorazione o sodo,il vero sodo,ripeto,stando ai sostenitori di tale pratica da il suo maggior profitto dopo.appunto qualche anno,se me lo vai ad arare addio sodo.

Minima lavorazione non è neppure perchè la minima arriva a a max 15 cm di profondità,il ripper lavora bene solo se a profondità più elevate,quindi non si può considerare un atrezzo da minimo,che poi il il minimo che si può fare da te lo credo ma siamo ancora lontani dalla tecnica sodica o di minima.

Io come già detto non approvo la minima se non su secondo raccolto e il sodo per nulla.
p.p.r.t - 20 Dic 2012 15:29:21
Oggetto:
Alessio ha scritto:
Ma guarda che son d'accordissimo con te l'aratro è imbattibile,o ripper bisogna passarlo senza discussione se vuoi fare produzione,ma non si può parlare di minima lavorazione o sodo,il vero sodo,ripeto,stando ai sostenitori di tale pratica da il suo maggior profitto dopo.appunto qualche anno,se me lo vai ad arare addio sodo.

Minima lavorazione non è neppure perchè la minima arriva a a max 15 cm di profondità,il ripper lavora bene solo se a profondità più elevate,quindi non si può considerare un atrezzo da minimo,che poi il il minimo che si può fare da te lo credo ma siamo ancora lontani dalla tecnica sodica o di minima.

Io come già detto non approvo la minima se non su secondo raccolto e il sodo per nulla.


si, sono d'accordo, da noi qualcuno aveva provato a farla nel senso tradizionale, acquistando il combi var o una cosa simile, e i primi due anni prendeva in giro tutti dicendo che lui aveva buttato l'aratro ecc ecc, poi al 4 anno era li che arava perchè le perdite di prodotto erano talmente forti che non giustificava più il risparmio di gasolio Very Happy
quindi da noi si preferisce fare questo tipo di preparazione che come tempo impiegato, gasolio è migliore della tipica aratura.... Very Happy
Alessio - 20 Dic 2012 17:56:31
Oggetto:
Non voglio fare il saputello,ma già passando il conbi vari disc o il maag the future la minima va a farsi benedire quelli son coltivatori pesanti che si usano in alternativa all'aratura,su quella tipologia di macchina mi trovi d'accordo nel suo uso,ma nel caso di ringrani,cè poco da fare ci vuole l'aratro,ma su cambi colturali,dove ci sia poco residuo sono un attima alternativa alla classica aratura,dove non serve una miscelazione perfetta dei residui.



Questo è un atrezzo da minima lavorazione,altro non è che un estirpatore con dischiera.

Chi dice che butta laratro se poi lo vai trovare dopo qualche hanno l'ha nuovo sotto il capannone se vuole fare produzione,se poi uno ha la pac ha in contributo di qua e di là è un altro discorso ma se parliamo di quintali in pesa/gasolio consumato,attacchi l'aratro,eccome se lo attachi!!
Simone - 20 Dic 2012 20:47:46
Oggetto:
p.p.r.t ha scritto:
Non so nelle altre zone ma qui da noi se non fai queste due lavorazioni non cresce niente, e ripper e un solo passaggio di vibro ti garantisco che è veramente il minimo, e se dopo tre anni non ari, non raccogli nulla.....


Riporto un articolo che mi sembra confermare quanto dici in merito alla tecnica sodiva, rivalutando un poco però ciò che riguarda la minima lavorazione


fox - 21 Dic 2012 09:01:46
Oggetto: d
Il sodo va bene se fatto con criterio e fa risparmiare molti soldi in particolar modo in terreni tenaci
p.p.r.t - 21 Dic 2012 16:18:28
Oggetto:
Alessio ha scritto:
Non voglio fare il saputello,ma già passando il conbi vari disc o il maag the future la minima va a farsi benedire quelli son coltivatori pesanti che si usano in alternativa all'aratura,su quella tipologia di macchina mi trovi d'accordo nel suo uso,ma nel caso di ringrani,cè poco da fare ci vuole l'aratro,ma su cambi colturali,dove ci sia poco residuo sono un attima alternativa alla classica aratura,dove non serve una miscelazione perfetta dei residui.



Questo è un atrezzo da minima lavorazione,altro non è che un estirpatore con dischiera.

Chi dice che butta laratro se poi lo vai trovare dopo qualche hanno l'ha nuovo sotto il capannone se vuole fare produzione,se poi uno ha la pac ha in contributo di qua e di là è un altro discorso ma se parliamo di quintali in pesa/gasolio consumato,attacchi l'aratro,eccome se lo attachi!!


guarda come voglio modificare il mio ripper si avvicina moltissimo a quello della foto, però dopo devi cmq passare il vibro se come quest'anno hai una stagione molto secca sennò non ti cresce nulla.... Smile
Alessio - 21 Dic 2012 17:33:46
Oggetto: Re: d
fox ha scritto:
Il sodo va bene se fatto con criterio e fa risparmiare molti soldi in particolar modo in terreni tenaci



Hai riscontri Fox?su più colture e più annate?
Alessio - 26 Mar 2013 18:26:17
Oggetto:
In questa annata cosi piovosa come va col grano su sodo?
iL vErOnEsE - 04 Giu 2013 11:47:19
Oggetto:
ciao, quest'anno si può dire che le ho provate tutte sul frumento...
ok non sarà un gran anno (rispetto allo scorso anno) però il frumento più bello che abbiamo, l'ho seminato su sodo
la seminatrice è una vaderstad carrier drill
purin - 04 Giu 2013 13:50:31
Oggetto:
Più bello in che senso?

Più sano? Più sviluppato?

Secondo te a cosa è dovuta questa differenza?


Dato che il carrier drill non è proprio una seminatrice dasodo tradizionale, hai qualche confronto di frumento seminato con altre seminatrici da sodo più tradizionali?

E come va rispetto al tonutti quasat?


ciao
iL vErOnEsE - 04 Giu 2013 15:00:21
Oggetto:
si, piu sviluppato e ha sofferto meno i ristagni d'acqua perchè probabilmente il terreno si è inzuppato di meno rispetto a quello arato

quest'autunno abbiamo usato solo la carrier e la seminatrice tradizionale dopo aratura

la quasar va bene anche lei, e nonostante abbia le ancore al posto dei dischi fa un lavoro simile alla carrier (mischia meno i residui però) ma ha il difetto di essere molto più ingombrante, pesante e si fa tirare tanto di più (carrier 312, quasar 716 appena sufficente)
Alessio - 04 Giu 2013 19:11:25
Oggetto:
iL vErOnEsE ha scritto:
si, piu sviluppato e ha sofferto meno i ristagni d'acqua perchè probabilmente il terreno si è inzuppato di meno rispetto a quello arato


Tecnicamente dovrebbe essere il contrario dovrebbe scolare di più sull'arato.
Piozzo - 04 Giu 2013 20:03:16
Oggetto:
Tecnicamente sì, però con una annata come questa pure io sono del parere che con minima lavorazione ha sofferto di meno i ristagni d'acqua. Come sono convinto che con una annata siccitosa la coltura soffra meno se è stata fatta un'aratura più profonda. Comunque le variabili sono tanti e puoi fare tutti i calcoli che vuoi, alla fine è sempre il cielo ad avere l'ultima parola. Ciao
purin - 07 Mar 2014 18:38:48
Oggetto:

purin - 09 Mar 2014 22:00:37
Oggetto:
Semina su sodo con guida satellitare:


Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB