L'Ettaro Forum

Colture a fusto - La capezzagna

purin - 10 Ott 2013 22:57:56
Oggetto: La capezzagna
Zona improduttiva per eccellenza, la capezzagna o testata, o nelle mille altre varianti dialettali, è comunque indispensabile per permettere il transito e l'accesso ai filari.

proprio per l'improduttività si tende sempre più a ridurla allo stretto necessario per il passaggio (a volde difficoltoso) di trattori ed attrezzature, non riceve concimazioni, è solitamente il terreno più duro perchè il più calpestato, poi specie in caso di raccolta con terreno bagnato diventa una trincea fangosa più che una strada.



come vi comportate nella gestione delle testate? utilizzate qualche accorgimento particolare per migliorare la transitabilità?



ciao
motore - 10 Ott 2013 23:16:47
Oggetto:
Noi quando abbiamo fatto impianti permanenti abbiamo sempre cercato di tenerci belli larghi! Vanno da 4.5m a quasi 6m, vero che è una zona non produttiva, ma noi abbiamo preferito così perchè ci giriamo bene anche con rimorchi lunghi 5 m durante la raccolta che si corre, si va di fretta, e con altri attrezzi a sollevatore lunghi(vibro+erpice) ci si gira tranquilli senza perdere troppo tempo a far manovre. Per la gestione trinciamo l'erba 3-4 volte all'anno e un paio di volte diserbo, dato che uso molto i cingolati, nelle svolte scavano un po di terra, una volta all'anno circa ci passo col paletta a livellare
Alessio - 13 Ott 2013 16:55:17
Oggetto:
La testata mi limito a trinciarla quando trincio il vigneto.

Il problema si pone al momento della raccolta dove come quest'anno si "asfaltano" per via del pantano che si fa coi trattori nei continui passaggi passaggi,nel caso di carreggiate profonde poi passo con la paletta e ristemo poi in primavera cresce l'erba e un colpo di trincia magari più a raso e riapppiano del tutto.

Semmai devo gestire le piante che ho sulle terrazze o sulle bordure,sono una bella rottura,pechè legna se ne ricava relativamente poca e il lavoro è tanto.
purin - 14 Ott 2013 13:57:58
Oggetto:
ma si riesce a ripianare bene solo spianandola con la pala posteriore?


io cerco sempre di tenerle bene, calpestare per quanto possibile in maniera uniforme, ecco come sono dopo due mesi (e non so quanta pioggia) di passaggi con trattori con muletto e rimorchi..




ciao
motore - 14 Ott 2013 15:18:12
Oggetto:
Calpestarla in modo uniforme durante la raccolta, ancora meglio se bagnata, almeno per me è impossibile! Io passo con la pala posteriore a spianare, se la situazione è proprio pessima pessima(fossi, invece che carreggiate), una passatina di fresa quando asciuga un po, oppure se manca parecchia roba ci porto un po di cretoni di pozzolana
purin - 14 Ott 2013 15:44:03
Oggetto:
io ho notato che se si creano delle fosse le puoi riempire finchè vuoi, ma comunque poi si riformano, a meno di non fare una lavorazione piuttosto profonda..

portare materiale (magari ghiaia grossa) non mi aggrada molto, anche se anni fa su alcune rampe era stata fatta la pavimentazione (con sassi) per evitare di scavare troppo quando si tentava di salire per i trattamenti..

ho visto pure strade pavimentate con cemento e sassi, se possibile io eviterei


ciao
Alessio - 14 Ott 2013 18:46:04
Oggetto:
purin ha scritto:
ma si riesce a ripianare bene solo spianandola con la pala posteriore?


io cerco sempre di tenerle bene, calpestare per quanto possibile in maniera uniforme, ecco come sono dopo due mesi (e non so quanta pioggia) di passaggi con trattori con muletto e rimorchi..




ciao


Per cosi poco manco mi pongo il problema si va di trincia e basta,io parlo di pala quando si formano ruotate profonde 20 cm.
purin - 14 Ott 2013 20:05:00
Oggetto:
Io cerco di tenere le testate sempre belle livellate e ben inerbite, in maniera da ridurre al massimo i ristagni d'acqua, questa in foto poi porta pure al magazzino e ci passo pure con le macchine, quindi ci tengo particolarmente a tenerla curata.

Per me già se faccio ruotate profonde dieci cm c'è qualcosa che non va, che sia la gommatura insufficiente, la cattiva gestione delle acque o lavori fatti con il terreno non adatto...

Certo che si lavora lo stesso, qua non serve nemmeno la DT, ma questo perchè si sta sempre attenti a tenerla curata..

Il difetto di essere in leggera pendenza è che se si fanno le ruotate queste si riempiono di tutta l'acqua che scende da sopra..



Nessuno di voi fa lavorazioni più "incisive" sulle capezzagne?


ciao
Alessio - 14 Ott 2013 20:24:35
Oggetto:
Quando sei sotto raccoolta e piove e hai ancora quintali di roba fuori che marcisce a non stai mica li a vedere se si sfondano le testate già mi girano,vedo di poratare il raccolto in cantina prima possibile.
purin - 14 Ott 2013 20:42:16
Oggetto:
come dici giustamente alla raccolta non c'è il tempo per sistemarle o per dire "aspetto che asciughi un po'", ci sono dei momenti nei quali si deve entrare, punto e basta.

Proprio per quello cerco di tenerle il più inerbite e curate possibili, per trovarle nelle migliori condizioni possibili quando ho bisogno di entrare "di prepotenza", DT inserita, magari pure trazione del rimorchio.

Purtroppo finora ho visto che dove si scava troppo poi gli effetti si ritrovanoanche a distanza di anni.


ciao
purin - 08 Feb 2014 18:59:33
Oggetto:
Il calpestamento:

Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB