L'Ettaro Forum

Dalla Campagna - Nuovo, usato, sostituzione dei mezzi

purin - 29 Apr 2013 21:44:28
Oggetto: Nuovo, usato, sostituzione dei mezzi
Apro questo nuovo argomento per parlare di alcune scelte aziendali riguardanti i mezzi che usiamo per il lavoro: nuovi, vecchi, usati, rottami, a volte cimeli che hanno riempito il contaore ed ancora hanno molto da dare, a volte nuovi che non lo sembrano, nuovi modelli che escono.. ..come comportarsi?

ho notato che negli stati uniti, complici anche macchine che hanno una durata molto grande (specie quelle sovradimensionate) e anche il fatto che non è inusuale montare un nuovo motore quando il vecchio ormai ha dato quello che poteva, dove spesso i cambi si revisionano anzichè cambiare trattore, che non è cosa strana che un trattore abbia anche più di tre-quattro proprietari prima di andare in fonderia.


nella mia zona non molto, ma so che in altre aree è abbastanza diffusa l'usanza di cambiare un usato con un usato, e tra l'altro, piccola nota di colore, si vende prima sempre il vecchio e poi si compra il "meno vecchio"..
per avere i soldi in mano per comprare l'altro mi dice qualcuno, mentre istintivamente io mi troverei un periodo con il doppio attrezzo in casa, per non esser senza quando mi serve.

magari la piccola azienda compra l'usato perchè per il suo monte ore non vale la pena comprare il nuovo, ma come mai quest'usanza del continuare a cambiare mezzi?


capisco di aver introdotto l'argomento in maniera un po' vaga, ma mi piacerebbe parlare della compravendita dei mezzi, magari senza riferirsi al valore dei vari modelli, o alla rivendibilità dell'usato, ma capire un po' meglio come ci si comporta anche nelle altre parti d'italia al riguardo.


personalmente quando un mezzo entra in azienda ne esce destinato alla fonderia, sfruttato fino all'ultimo, unica eccezione un rimorchio, una decina di anni fa, venduto per comprarne un o più grande e più nuovo, con frenatura idraulica oltre che meccanica, più robusto, leggermente più basso, ecc.. ..insomma serviva un rimorchio diverso, ma quello venduto ormai aveva dato molto: le sponde non potevano certo resistere ai carichi che porta il rimorchio attuale, le gomme erano finite, la vernice ormai era solo sulle sponde (che bei ricordi, arancione con la bandina azzurra, dove non era ruggine)..


il fiat 250 (nastro oro) a trazione semplice è stato venduto per la nuovissima serie 66, in particolare il 45-66 che ancora oggi è in azienda, in quel caso serviva un trattore più grosso, cabinato, DT, per l'aumento del carico di lavoro..

rimorchio che credevo destinato al rottamaio e che invece è stato ricomprato, casualmente, da uno che abita a cento metri da casa mia, ma lo usa due volte all'anno..


discorso usato: do sempre volentieri un'occhiata all'usato che vale la pena, ho fatto dei bei affari, forse il miglior acquisto di sempre è un rimorchio lochmann usato, anche qua però bisogna vedere bene come è stato usato, si può trovare un signor attrezzo come una sonora fregatura..


e voi, come vi comportate nel cambio/acquisto/sostituzione/vendita dei mezzi agricoli?



ciao
Alessio - 30 Apr 2013 19:19:24
Oggetto:
il discorso è molto vasto e non liquidabile con due parole,io sostanzialmente tendo a comprare un mezzo e tenerlo finchè muore,oppure a tenermelo anche se magari ho preso lo stesso atrezzo nuovo visto la cifra irrisoria che ne ricaverei rientrandolo e magari andrei a perdere un maggiore sconto sul nuovo e allora lo rimesso in un angolo e la resta finchè non arriva qualcuno che veramente gli intressa e mi mette in mano una cifra maggiore di"peso ferro.

Può succedere di fare l'acquisto sbagliato mi è successo l'anno scorso con un rimorchio,ingolosito dal prezzo sapendo chi era il precedente proprietario l'ho preso senza badare troppo,poi pensandoci e valutando la cosa migliore è stata darlo via,non sarebbe stato un rimorchio polivalente,quindi via si vende.

Trattori usati con usati,mah...per farlo il mio deve essere finito finito e trovare una buona occasione,ma se il mio tira avanti ancora magari aspetto quel anno o due e poi prendo nuovo,oppure se mi succede tra capo e collo una rottura pesante che mi costringe a dar via il mio mezzo posso pensare ad un usato sennò la vedo dura,poi dipende se magari non è il trattore di punta posso pensare di fare anche usato con usato,ma sul trattore di punta si torna al discorso di partenza,anche io ho preso il mio Premium usato,nonostante sia il più grosso non è il mio trattore di punta.

Il discorso comunque è interessante mi auguro che abbia un buon continuo cose da sviscerare ve ne sono molte.

Questi,sono gli argomenti che prediligo e che mi piace vedere sul nostro forum,confronti,idee su come cosa e quando investire nella proprio azienda.
purin - 01 Mag 2013 20:56:57
Oggetto:
so di persone che comprano un attrezzo già con l'ottica di rivenderlo, ma c'è margine o ce lo si mangia in tempo perso e passaggi di proprietà?

ciao
Piozzo - 01 Mag 2013 21:08:06
Oggetto:
Argomento davvero interessante. Nel mio caso la scelta per quanto riguarda la trattrice, è stata sempre rivolta all'usato. Per il monte ore annuo
che i miei mezzi fanno, non trova giustificazione l'acquisto del nuovo. Prima, ogni cinque anni in media, cambiavo il trattore. Ho iniziato con il cingolato e poi sono passato ai gommati per via della maggiore versatilità. Nei progetti
era da mo' che avrei dovuto sostituire il 1180. Conti alla mano se mettiamo
dovessi, nella peggiore delle ipotesi, rottamarlo il suo ammortamento sarebbe quasi irrisorio, tanto da giustificare il suo acquisto. Infatti coprirebbe alla grande le spese delle lavorazioni, se le facessi fare a terzi, con il vantaggio di essere autonomo e tempestivo.
purin - 01 Mag 2013 21:12:56
Oggetto:
quindi tu ogni cinque anni cambiavi un usato con un usato? ne vale la pena?

ciao
Piozzo - 01 Mag 2013 21:37:16
Oggetto:
Fino a questo momento devo dire di si! O meglio il momento all' incirca corrisponde all' anno 2006, dove qui da me è stata fatta l'ultima campagna
bieticola. Tieni presente inoltre che i mezzi precedenti erano più rivendibili
dell' ultimo. All' inizio di quella annata ero in trattativa per un 640 2 rm, poi cessata l'attività bieticola non ne ho fatto più niente fino a circa tre anni dopo quando ho preso per la stessa cifra il 550 dt. Ciao
purin - 01 Mag 2013 22:34:54
Oggetto:
Ma l'usato lo rivendevi in buono stato o come rottame? Dato che parli di rivendibilità immagino ancora in gradodi lavorare..

Non voglio farmi gli affari tuoi o farti i conti in tasca, ma non conveniva un mezzo nuovo da usare per un bel po'

Per capire, il mezzo lo compravi a quanto e a quanto lo rivendevi?


Grazie


ciao
Piozzo - 01 Mag 2013 23:28:21
Oggetto:
Nessun problema a risponderti. I mezzi sono in grado tutti di lavorare e non certo dei rottami.
Il cingolato a livello monetario e ' quello che mi ha dato piu' soddisfazione. Nel rivenderlo ci ho
pure guadagnato qualche lira. Con il primo gommato ci ho rimmesso praticamente il guadagno
fatto con il cingolo e i soldi presi con la vendita reinvestiti sul 1180 piu' piccola giunta. Erano i tempi
della lira e secondo il mio parere certi affari si facevano meglio. L'esempio della rottamazione che ho
fatto e' per spiegare che con i soldi che ho speso per comprarlo, mantenerlo etc e considerando tutti gli
anni da cui ce l'ho, con il trattore non ci scapito grosse cifre anche demolendolo. Infatti, come ho gia'
accennato, mi copre ampiamente le spese di lavorazione del terreno. Se poi consideri le poche ore annue che ci faccio mi dura benissimo altri 20 anni. Lo stesso dicasi del 550. Comprato circa quattro anni fa, pagato sui 4000/euro . E qui gia ci siamo poco a mio avviso in quanto la cifra non dice il vero su

valore residuo della macchina. Non e' tanto per i 4000/ euro , ma perche'tale cifra falsa il giusto valore
di mercato. Anche in questo caso le 60/70 o poco piu' ore annue, sai quanto mi dura la macchina. Ciao
purin - 01 Mag 2013 23:39:31
Oggetto:
Quindi tu hai cambiato tipologia di macchina, passando dal cingolato al gommato, sempre usati..giusto?

Ma tu venderesti il 1180 per comprare, che ne so, un 110-90 che è leggermente più moderno e magari con meno ore? Questo tipo di scambi vale la pena?



E poi, altro quesito: nella scelta di un trattore/attrezzo piuttosto che di un altro, quanto conta per voi la rivendibilità dell'usato, intesa sia come valore che come facilità di vendita?



ciao
Piozzo - 02 Mag 2013 13:18:21
Oggetto:
Purin, al momento per il primo quesito ti dico di no! Cambiare il 1180 per il 110/90
non avrebbe molto senso. Per in 140/90 forse un pensierino ce lo farei. Comunque visto
come vanno attualmente le cose mi tengo stretto il mio. Poi onestamente non credo che
il vecchio serie 80 abbia molta rivendibilita' , per cui penso che sia destinato a finire la sua
carriera in azienda. Qui la differenza la fa il buon prezzo di acquisto
e il costo di manutenzione irrisorio. Per cui anche rottamandolo fra un po
di anni , non ci rimetto di sicuro.
Alessio - 02 Mag 2013 20:03:38
Oggetto:
Scusatemi ma che senso ha vendere un serie 80 per un serie 90?non è giustificabile nemmeno se si aumenta la cavalleria perchè se si aumenta vuol dire che cè un aumento di ettari da lavorare e quindi non si può puntare su una macchina obsoleta come il serie 90,sarà anche un ottima macchina super indovinata,ma sempre obsoleta resta,anche se la macchina moderna non vuol dire per forza piena di elettronica se uno non la vuole.
Piozzo - 02 Mag 2013 20:36:26
Oggetto:
Si Alessio il tuo discorso fila, ma le variabili possono essere molte e le più
disparate possibili. Per me quello che conta in primis è utilizzo della macchina e il prezzo di acquisto. Chi usa il trattore per un sufficiente numero di ore annue, tali da giustificare il nuovo fa bene a comprarlo con tale caratteristica. Se considero la quantità di terra lavorata mi andrebbe bene anche un 80 Cavalli, ma soffrirei in aratura ed ecco qui la scelta di un 100 al limite 140 cv. Con il primo lavorerei con il monovomere, con i secondi con un discreto bivomere. Anche nei ripassi specialmente con il morgano tirerei un 12/14 q.li di attrezzo, mentre per il rotante mi accontento al limite del 2,5 metri. A prove fatte non avrei un aumento dei consumi molto significativi, e mi troverei con una macchina decisamente brillante. Questo per motivare il discorso cavalleria, per quanto riguarda la serie 90 invece la guardo ma non la prendo in considerazione. Se dovessi cambiare il 1180 valuterei tra Landini Legend, Same Silver e Titan 145 e in casa Fiat o meglio NH il TM o M
Alessio - 02 Mag 2013 20:50:26
Oggetto:
Ho parlato della serie 90 perchè si alludeva a quella,ma lo stesso vale se parlassimo di Landini 10000 da sostituire con un 13000.


Ma vedi che alla fine seppur dicendolo in maniera diversa la pensi come me,cioè hai il tuo serie 80 perchè sostituirlo se va bene?non ha senso solo per una voglia di cavalli in più avendo la stessa terra sopratutto con una macchina sempre "vecchia"del tuo ti danno un calcio in c.... meglio tenerlo finchè buono e a posto dopodichè si cambierà con uno più moderno e perchè non con più cavalli.

Che poi io anche se aumenta la terra sostituire una macchina non lo trovo molto azzeccato,preferisco affiancarerne un altra
Piozzo - 02 Mag 2013 20:55:45
Oggetto:
E poi, altro quesito: nella scelta di un trattore/attrezzo piuttosto che di un altro, quanto conta per voi la rivendibilità dell'usato, intesa sia come valore che come facilità di vendita?
Purin, io personalmente non ho mai data molta importanza a questo argomento anche perché l'attrezzo mi deve servire il più a lungo possibile. Certo ci sono attrezzi e attrezzi, se prendi per esempio un morgano Viviani è un pezzo blasonato e così per certe serie di trattori. Sicuramente sono più
rivendibili di altri e quindi in un eventuale trattativa più facili da piazzare.
Alessio - 02 Mag 2013 21:01:58
Oggetto:
Il marchio "famoso" di più facile rivendibilità,mi sta bene però devo valutare attentamente il prezzo se mi costa di più siamo sicuri che dopo 10 anni mi verrà valutato di più??

Ho visto gente dover per forza comprare un marchio di trattori in quanto solo la stessa casa/concessionario glieli ritirava a d un prezzo umano....e a me questo NON piace....

Comunque la rivendibilità non è certo tra le mie priorità.
Piozzo - 02 Mag 2013 21:13:53
Oggetto:
Alessio, qua da me anche chi ha poca terra ha due trattori. Uno da 80 e l'altro sui 50 cv. SE uno aumenta la terra invece io la vedo che se può deve cambiare anche macchina. Ma questo probabilmente dipende anche dal tipo di lavorazioni che uno va ad effettuare. Un mio vicino ad esempio, aumentando la quantità di terra, è passato dal Laser al Legend al JD 7530
per finire al Challenger. E' Uno spettacolo vederlo lavorare e riesce a fare un ettaro in poco più di un ora in aratura.
Piozzo - 03 Mag 2013 20:54:28
Oggetto:


Ecco la foto di un trattore per me interessante. Same silver 3 110 dell' allevatore per cui faccio il fieno.
purin - 03 Mag 2013 22:09:44
Oggetto:
Continuo con le mie domande-spunti di riflessione: che caratteristiche deve avere un buon usato? Numero di ore, allestimento, eventuali difettucci ammessi..

Ovvero: se un trattore usato ha un trafilamento d'olio, quanto incide? Cosa è "accettabile" su un usato e invece cosa ve lo fa scartare immediatamente?

Comprereste un usato con rotture evidenti se il prezzo ne tiene conto? Che ne so, frizione da rifare, trasmissione da riparare, motore non funzionante?


ciao
Piozzo - 04 Mag 2013 13:51:59
Oggetto:
Allora, il cingolato l'ho comprato da rivedere in tutto a parte il motore e cambio. Il 1180 aveva bisogno di qualche piccolo lavoretto su impianto elettrico , tubi idraulici , sollevatore, il tutto per una spesa di circa due milioni dell vecchie lire. Il 550 ha voluto subito due gomme anteriori, una testina dello sterzo e una crociera dell' albero della dt. Hanno piccolissime perdite di olio motore. Roba da 3/4 litri annui tra tutti e due. Per tutti , d'obbligo il cambio di tutti gli oli e filtri vari. Un salutare controllo della pompa d' iniezione e degli iniettori. Ciao
Alessio - 04 Mag 2013 18:25:04
Oggetto:
Diffettucci ci possono stare trafilamenti perditine pure,pure la frizione da rifare,ma se devo mettere mano al cambio o al motore è diverso si deve valutare trattore per trattore cioè se è un 640 o un minitauro con poca spesa lo risistemi,se è una macchina più moderna con cambi e motori elettroassistiti potrebbero essere uccelli senza zucchero!

Quando vedo certi video su you tube mi fa passare la voglia di comprare un trattore usato!!!! Shocked
purin - 04 Mag 2013 21:58:28
Oggetto:
Ecco, a me piacerebbe trovare una macchina con al massimo qualche guaietto di poco conto, ma sistemabile a casa..magari pure a prezzo di saldo..


ciao
Piozzo - 04 Mag 2013 22:25:23
Oggetto:
Non per essere noioso. A me e' successo con il 550. Ero andato al consorzio per cercare un pezzo per irrigazione e l'ho visto. Sono tornato sui miei passi visto che stavo uscendo e mi ha colpito.le necessarie verifiche e il giorno dopo l' comprato. Piano piano ho incominciato a fargli dei lavoretti. Roba di poco conto , ora avrebbe bisogno di una bella riverniciata ma non ho tempo. Ciao
purin - 04 Mag 2013 22:27:07
Oggetto:
Ecco, io aspetto occasioni simili..se me lo vuoi regalare non c'è problema..


ciao
Piozzo - 04 Mag 2013 23:40:52
Oggetto:
Si scherzava ovviamente Laughing
purin - 07 Mag 2013 00:47:30
Oggetto:
Secondo voi ci sono delle marche/ delle serie migliori di altre da prendere come usato?
O piuttosto qualcuna poco riuscita da evitare il più possibile?

ciao
Piozzo - 07 Mag 2013 11:31:12
Oggetto:
Purin, secondo me le marche migliori o a volte peggiori non si possono elencare apertamente.
Una volta un commerciante mi ha fatto anche dei nomi, pero'....
purin - 07 Mag 2013 13:10:16
Oggetto:
non sono d'accordo con te piozzo: se è vero che magari definire una marca "da evitare" nella scelta di un usato, credo sia abbastanza assodato che alcuni mezzi sono più robusti e duraturi, quindi il loro acquisto anche con un monte ore importante è più sicuro che una macchina con qualche centinaio di ore..

anzi, direi proprio che a meno di non conoscere i VERI motivi della vendità di un mezzo con pochissime ore, li eviterei il più possibile..nessuno regala niente..

da parte mia posso parlare benissimo della serie 66, ne ho usati più d'uno e sulla durata e affidabilità penso ci sia poco da dire, fermo restando che la macchina che si rompe da nuova esiste sempre, tant'è che hanno un valore dell'usato esagerato, mentre altre serie son hanno tutta questa buona nomea..

per restare in casa fiatagri-newholland, un tm190 usato non mi darebbe la stessa sicurezza..


ciao
Piozzo - 07 Mag 2013 14:16:07
Oggetto:
Forse Purin, non mi sono spiegato molto bene. Ci sono marche considerate piu' affidabili, commerciali di altre. Questo forse fino a poco fa, comunque un nastro oro lo rivenderai sempre altri modelli ancora, anche di altre marche. Per tornare al discorso del commerciante, lui mi fece i nomi proprio di certe case dicendo che il loro usato la gente non lo voleva. Poi lo so' pure io che il tm 190 non e' molto riuscito , che lsulla serie 66 non si discute etc. Ma npn voglio assolutamente dire che ad esempio Same sia meglio di Fiat o viceversa etc. A parte gli scherzi, penso che il forum serva proprio a questo, scambiarci opinioni, conoscere altre realta' operative e tante altre cose cosi' come sono d'accordo con te che nessuno regali niente. Tornando a noi ho intrapreso questa discussione perche' penso di aver maturato un po di esperienza con i mezzi che ho acquistato purtroppo sempre di occasione. Ciao.
Alessio - 07 Mag 2013 16:33:56
Oggetto:
Sicuramente ci sono dei marchi e sopratutto con dei modelli che sono da evitare inutile nasconderlo è non è sicuramente un fatto di simpatie ma solo un discorso di obbiettività ci son in tutti i marchi i modelli più o meno riusciti sta nel compratore sapere cosè da prendere e da evitare,documentandosi e NON ascoltando il vicino.

Il commerciante si deve ascoltare e fare tesoro di ciò che dice e passare al prossimo poi quando si sono sentiti tutti PENSARE con la proprio testa e scegliere in base alla proprie conoscenze ed esperienze.

Se invece si compra con l'obiettivo di rivendere si deve comprare ciò che vogliono gli altri e fare tipo commerciante se invece si comprano le macchine per lavorare bisogna comprare ciò che serve realmente per l'azienda.
purin - 07 Mag 2013 16:46:50
Oggetto:
Secondo me dire "la marca A è migliore della marca B" è sbagliato, una casa costruttrice minimamente dignitosa ha una produzione di una decina di modelli minimo, vorrei sapere come si fa a fare un confronto oggettivo.

Il confronto tra un trattore di A e un trattore di B invece ci può stare, anche se trattori superiori in tutto alla concorrenza ne ho visti pochi, e comunque a livello di prezzo la differenza si sente.

Non nascondiamoci dietro un dito però, effettivamente le Case Costruttrici tendono a dare una sorta di "impronta" alle loro produzioni, che solitamente accomuna gran parte dei trattori prodotti.

Vale per i trattori come pure per gli attrezzi.



Tornando in tema, per quello che ho potuto vedere io, molto apprezzate anche se datate sono le serie 00 e 10 di john deere, sinonimo di robustezza ed affidabilità..
La serie 90 di fiatagri resta un punto di riferimento a mio parere, pur sapendo che non tutti condividono la mia opinione.

Di trattori "sfortunati" fortunatamente ne so poco, finora sono rimasto deluso solo da un attrezzo..


ciao
Alessio - 07 Mag 2013 16:55:57
Oggetto:
Aggiungo è inutile dire a me va bene un certo marchio quello che hai tu non può fare quello che fa il mio,tutte frottole di gente coi paraocchi,si deve sapere prima di comprare cosè che andrai a fare con la tipologia di macchina che hai scelto cosi da sfruttarla al meglio e non fossilizzarsi su un marchio solo perchè si è sempre avuto quello,le cose cambiano e non sempre al meglio,ammesso che fossero buone anni or sono,cosa tutta da dimostrare e si può fare solo cambiando marchio.
Piozzo - 07 Mag 2013 21:31:38
Oggetto:
Purin, sulla serie 90 sono d'accordo con te. Hanno preso la serie 80 hanno sistemato alcuni difetti tipo sollevatore etc e hanno creato dei bei trattori.
Questo te lo posso dire per esperienza diretta, diverso invece è il discorso
se prenderei ora nella mia situazione un 140/90. Apprezzandolo molto, ragionamento che viene facendo il paragone con il mio, ossia motore maggiorato, sollevatore molto più efficiente, cabina rivista, altre cose ed in
primis un trattore decisamente brillante, in caso di cambio opterei per una macchina un po' più moderna. I J Deere serie 00 e 10 non li conosco, per cui cercherò di informarmi. Sono cresciuto con i Fiat, ma non per questo non guardo intorno.
p.p.r.t - 15 Mag 2013 22:57:18
Oggetto:
io sempre comprato nuovo, e il mio usato quando l'ho dato via poteva ancora fare moltissime ore, come ad esempio l'explorer 2 che sto per dare via, chi lo compra fa un affare e si porta a casa una macchina praticamente nuova, le esigenze della mia azienda sono cambiate e devo darla via, se potessi la terrei in azienda... un usato... non so non i convince io ho bisogno di macchine che non mi diano rogne e che non necessitino di lavori.......
purin - 15 Mag 2013 23:13:49
Oggetto:
Pprt, l'explorer lo cambi perchè arriva il claas, poiaveva anche qualche difettuccio alla cabina aftermarket se non sbaglio..

Gli altri mezzi che dici di aver venduto, come mai? Mutatte esigenze o cos'altro?


ciao
p.p.r.t - 15 Mag 2013 23:26:30
Oggetto:
purin ha scritto:
Pprt, l'explorer lo cambi perchè arriva il claas, poiaveva anche qualche difettuccio alla cabina aftermarket se non sbaglio..

Gli altri mezzi che dici di aver venduto, come mai? Mutatte esigenze o cos'altro?


ciao



si l'explorer viene sostituito per il claas, l'unico difetto di questa macchina era la cabina omca, veramente pessima, nessuna insonorizzazione, anzi faceva effetto eco amplificando il rumore, poi vibrava tutta, e per finire chiudeva il tappo del serbatoio in cabina, ma a parte la cabina la macchina era veramente buona, pochissimi problemi... altre macchine che ho sostituito ad esempio mi ricordo l'explorer 70 macchina ancora ottima ma avevo l'occasione con pochi soldi di prendere l'80 che per di più era dt.....
Piozzo - 16 Mag 2013 12:57:39
Oggetto:
Giusto Pprt , uno compra nuovo o usato in base alle esigenze in cui si trova ad operare nella sua realta'.
Secondo la tua esperienza qual'e' il numero di ore annue che giustifica l'acquisto di una macchina nuova? Ciao
p.p.r.t - 16 Mag 2013 13:50:03
Oggetto:
Piozzo ha scritto:
Giusto Pprt , uno compra nuovo o usato in base alle esigenze in cui si trova ad operare nella sua realta'.
Secondo la tua esperienza qual'e' il numero di ore annue che giustifica l'acquisto di una macchina nuova? Ciao


io non faccio questi calcoli cambio la macchina quando comincia ad essere rognosa, cioè inizia ad avere molte rotture, e dato come dicevo che a me servono le macchina che funzionino perchè ho veramente poco anzi pochissimo tempo, ad esempio il fendt ha 12 anni e ha all'attivo 1.400 ore, quindi conto di tenerlo in azienda ancora almeno 15 anni, però se dovesse cominciare a dare problemi lo cambierei..... Smile
Alessio - 16 Mag 2013 18:12:55
Oggetto:
Ognuno deve valutare in base ai sui personali bisogni...perchè se fa due conti un 716 per 1400 ore in 12 anni non si paga più...se però hai bisogno di fare cosi avrai i tuoi buoni motivi.
Piozzo - 16 Mag 2013 20:33:16
Oggetto:
Con le ore che fai annualmente Pprt , il trattore ti dura minimo 40 anni.
Guarda non è assolutamente polemica visto che pure io in dieci anni
non sono arrivato a mille ore. Tra le altre cose sono convinto che pur
avendo pochissimo tempo a disposizione, l' utilizzo del mezzo in termini
di usura è veramente irrisorio anche lavorandoci una settimana di fila per 12 ore al giorno. Questo per dire che, a parte la macchina nata veramente
sfigata, grossi problemi con un minimo di manutenzione uno non dovrebbe
averceli.
purin - 16 Mag 2013 20:41:41
Oggetto:
Forse c'è da dire che una macchina usata poco invecchia comunque: oltre all'obsolescenza tecnica, che colpisce più il trattore full optional che quello base meccanico, in quanto quello base è lo stesso da cinquant'anni, anche il tempo fa invecchiare la macchina..
Magari facendo fare certi lavori al terzista si spende meno, perchè la macchina che fa cento ore annue è sottosfruttata, ma i costi di non averla quando serve sarebbero molto maggiori.

Quindi, almeno per me, trattori che fanno relativamente poche ore, ma quando giro la chiave DEVONO essere sempre pronte ed affidabili

ciao
Alessio - 16 Mag 2013 20:47:52
Oggetto:
Non sono daccordo Purin almeno in parte la macchina invecchia facendo le ore non certo stando sotto al portico sopratutto per il privato che fa quello che vuole quando vuole,il discorso del "superamento"della macchina lascialo agli pseudoagricoltori fighetti che il più delle volte hanno la macchina ipertecnologica solo per farsi vedere più "belli"del vicino e non sanno manco usarla/sfruttarla appieno.
p.p.r.t - 16 Mag 2013 20:50:33
Oggetto:
Piozzo ha scritto:
Con le ore che fai annualmente Pprt , il trattore ti dura minimo 40 anni.
Guarda non è assolutamente polemica visto che pure io in dieci anni
non sono arrivato a mille ore. Tra le altre cose sono convinto che pur
avendo pochissimo tempo a disposizione, l' utilizzo del mezzo in termini
di usura è veramente irrisorio anche lavorandoci una settimana di fila per 12 ore al giorno. Questo per dire che, a parte la macchina nata veramente
sfigata, grossi problemi con un minimo di manutenzione uno non dovrebbe
averceli.


in azienda io faccio circa 1000 ore all'anno però divise su tre trattori e per di più il fendt è quello che usavo meno solo in aratura e trasporti.....
per quanto riguarda la manutenzione una volta all'anno tagliando generale in concessionaria.......
per la macchina sfigata..... anche quella è presente in azienda...... Crying or Very sad con solo 400 ore circa è stata più dal meccanico che in azienda.......
p.p.r.t - 16 Mag 2013 20:54:20
Oggetto:
Alessio ha scritto:
Non sono daccordo Purin almeno in parte la macchina invecchia facendo le ore non certo stando sotto al portico sopratutto per il privato che fa quello che vuole quando vuole,il discorso del "superamento"della macchina lascialo agli pseudoagricoltori fighetti che il più delle volte hanno la macchina ipertecnologica solo per farsi vedere più "belli"del vicino e non sanno manco usarla/sfruttarla appieno.


il mio fendt è come nuovo infatti.... Cool
Piozzo - 16 Mag 2013 21:11:17
Oggetto:
Purin è chiaro che al di sotto di alcune ore annue la macchina è sottoutilizzata. Per questo ho chiesto quante ore secondo voi ci vogliono per giustificare, secondo questa logica, l' acquisto del nuovo. Poi uno può comprare anche un over 200 e utilizzarlo 10 ore all' anno per esempio.
Per il discorso di spesa facendo fare certi lavori al terzista, considerando il prezzo di acquisto, la manutenzione etc, ripeto che sono lì. Con il vantaggio però di essere autonomo, tempestivo, di lavorare quando voglio.
Alessio - 16 Mag 2013 21:22:50
Oggetto:
Piozzo ha scritto:

Per il discorso di spesa facendo fare certi lavori al terzista, considerando il prezzo di acquisto, la manutenzione etc, ripeto che sono lì. Con il vantaggio però di essere autonomo, tempestivo, di lavorare quando voglio.


Ecco il vero motivo per cui si comprano magari delle atrezzature anche per poche ore di utilizzo perchè il terzista non arriva mai in tempo!sono una brutta categoria!!!! Shocked Shocked
purin - 16 Mag 2013 21:27:44
Oggetto:
Alessio ha scritto:
Non sono daccordo Purin almeno in parte la macchina invecchia facendo le ore non certo stando sotto al portico sopratutto per il privato che fa quello che vuole quando vuole,il discorso del "superamento"della macchina lascialo agli pseudoagricoltori fighetti che il più delle volte hanno la macchina ipertecnologica solo per farsi vedere più "belli"del vicino e non sanno manco usarla/sfruttarla appieno.


Stai parlando con uno che ha solo trattori meccanici e abbastanza basici, alessio, lo sai bene..

Un fiat nastro oro non sarà mai superato perchè macchine così le faranno e serviranno sempre, solo saranno più delicate e con più filtri.

Il trattore invecchia anche a star fermo, guarnizioni, gomme, plastiche invecchiano, olio e liquidi vanno cambiati anche a star fermi dopo un po', la ruggine è sempre in agguato..

ciao
Piozzo - 16 Mag 2013 23:51:37
Oggetto:
Certo Alessio, non per denigrare i terzisti o come nel mio caso la coperativa , ma le lavorazioni e' sempre meglio farle da soli ovviamente quelle possibili. Non tutti possiamo permetterci un mietitrebbia o altre attrezzature specifiche per certi tipi di colture, ma un trattore e' d'obbligo. Per la semina del trifoglio volevo far ripassare un campo dalla coperativa con il Case Magnum e rotante da 6 metri , dato che con il mio stava venendo un lavoro un po' grossolano, ma loro non erano disponibili
nonostante il macchinario era li fermo e bello pronto! Poi a volte ci si lamenta che c'e' crisi!!
purin - 17 Mag 2013 08:34:49
Oggetto:
Concordo, ci sono attrezzi che in azienda non possono mancare; magari non li userai quasi mai, ma se ti dovessero servire non puoi non averli..

Alla fine i conti si devono fare bene: se tu non avessi avuto l'erpice rotante, quanto ti sarebbe costato non poter seminare? Ecco che l'attrezxo diventa conveniente..magari usato per non comprare un atrrezzo nuovo che faccia poche ore..

ciao
Alessio - 17 Mag 2013 09:58:18
Oggetto:
purin ha scritto:
Il trattore invecchia anche a star fermo, guarnizioni, gomme, plastiche invecchiano, olio e liquidi vanno cambiati anche a star fermi dopo un po', la ruggine è sempre in agguato..

ciao



Per far si che si possano incappare in problemi in una macchina non usandola bisogna lasciarla ferma immobile per moolto tempo ma solo se si muove per qualche ora due tre volte l'anno è più che sufficente a non incappare nei problemi da te indicati.


il nastro oro insuperabile....in un certo senso hai ragione!!!! Laughing Laughing
Piozzo - 17 Mag 2013 20:39:23
Oggetto:
Purin, praticamente uno vicino a me a fatto lavorare i suoi tre ettari dalla
coperativa, dalla preparazione alla raccolta per intenderci, risultato a conti
fatti è in attivo di pochi euro giusto per pagare una bevuta al bar!!
Piozzo - 17 Mag 2013 20:49:23
Oggetto:
Al giorno di oggi non so se possiamo permetterci di non avere anche qualche attrezzo. Escludendo il trattore che è d'obbligo sia esso grosso
o piccolo, non avere il rotante non mi avrebbe permesso di preparare
il letto dell'ultimo campo. Ci sono passato tre volte in due giorni distinti in modo che il terreno asciugasse un po' meglio e alle prode sono riuscito a passare il terzo giorno. Quindi...
purin - 17 Mag 2013 21:57:59
Oggetto:
Piozzo ha scritto:
Al giorno di oggi non so se possiamo permetterci di non avere anche qualche attrezzo. Escludendo il trattore che è d'obbligo sia esso grosso
o piccolo, non avere il rotante non mi avrebbe permesso di preparare
il letto dell'ultimo campo. Ci sono passato tre volte in due giorni distinti in modo che il terreno asciugasse un po' 6 e alle prode sono riuscito a passare il terzo giorno. Quindi...


Mentre certi attrezzi non potrei non averli, certi non li userei abbastanza, siccome da me il noleggio non esiste, certi lavori me li faccio fare e poi ricambio il favore..


ciao
Piozzo - 20 Mag 2013 20:38:02
Oggetto:
Alcuni miei vicini hanno avuto degli attrezzi in comune tipo seminatrice per cereali, ripper, rimorchio spandiletame, affossatore etc. Poi con il tempo il
miglioramento delle condizioni economiche per alcuni, mentre per altri il venir meno di talune esigenze, ha fatto sì che la cosa si sia alquanto differenziata.
purin - 20 Mag 2013 20:44:42
Oggetto:
Gli attrezzi con due proprietari possono andare, tipo qua c'è qualche caricaballoni in comune, ma in caso di rotture è facile litigare..

Anche il prestito degli attrezzi è un rischio, qualcuno me lo prestano e qualcuno lo presto, ma preferisco fare io tutto il lavoro ad altri, come certi attrezzi in prestito non li voglio, in primis l'erpice rotante: meglio che faccia tutto un altro anche se ha il trattore che pesta un po', con i sassi che ho quando lo ho rotto è tardi..

ciao
Alessio - 20 Mag 2013 21:06:20
Oggetto:
Per carità atrezzi in prestito,al max un stirpatore,ripper un rimorchio ma proprio se son impiccato per l'amor di dio che poi spendo la cifra che risparmio in calmanti dal nervoso che mi viene,ti prestano un ferrovecchio,si rompe,diventa l'atrezzo che tira avanti la baracca!no no no no no nooooooooo!!
Piozzo - 20 Mag 2013 21:47:51
Oggetto:
Beh vedo che tutto il mondo piu' o meno funziona allo stesso modo. Eppure
ci sono anche delle eccezioni, ma forse riguardano le persone di una certa età. Io stesso preferisco di gran lunga essere autonomo per i motivi che avete accennato. Ciao
purin - 20 Mag 2013 22:06:17
Oggetto:
Anche a me piacerebbe essere totalmente autonomo, ma facendo un po' di legna, campo aperto e frutteto mi costerebbe troppo..
Qualche attrezzo l'ho preso usato, qualcuno me lo sonofatto, qualcuno me lo prestano e l'erpice rotante me lo faccio passare da altri..

Per mezzo ettaro mediamente all'anno nemmeno un usato vale la pena, oltre al fatto che un erpice rotante usato è come comprare alla cieca..


ciao
Piozzo - 21 Mag 2013 20:59:10
Oggetto:
Beh da una parte è giusto quello che dici Purin, dall' altra siamo sempre lì.
Convenienza, prezzo, utilizzo, necessità e disponibilità sono le variabili che penso condizionino un po' tutti noi nella scelta sia del trattore che degli attrezzi a lui dedicati. Personalmente per il rotante, un Pegoraro da 2,5
metri serie rb salvo errori, l'ho preso da una coperativa. Aveva lavorato
tanto, anche in terreni che consumano i denti. Risultato cambiati i denti
con l' aiuto del fabbro poiché erano talmente imparentanti visto che sono
quelli con attacco cilindrico per capirci, una saldatura tra ingranaggio e albero scanalato del portacoltelli e vai ettari di lavoro. Fortuna!! Può darsi,
ma il suo l'ha fatto e lo sta facendo.....
Alessio - 21 Mag 2013 21:06:52
Oggetto:
No ma per forza un erpice rotante ci vuole?una fresa no?per poca terra va più che bene.

Ti vendo il mio rotante Purin,tu chei la passione del fai da te te lo apri lo ripristini e poi ne hai per un bel pò Laughing
purin - 21 Mag 2013 21:09:40
Oggetto:
grazie alessio, ma per quello che ci faccio va più che bene chiamare un altro..

con l'erpice a denti fissi faccio più che bene quello che serve (se non lo sdento ancora un po')

ciao
Alessio - 21 Mag 2013 21:13:15
Oggetto:
Era,ovviamente una battuta!

ma basta off topic nel quale ho contribuito anche io.... Wink
Piozzo - 18 Set 2013 20:34:32
Oggetto:
Sarei curioso di sapere i criteri dell'acquisto del Lamborghini Racing postato da Toso . Per il Titan che avevo visto con 9000 ore, si comprava a un prezzo decisamente favorevole. Infatti al Consorzio c'è stato veramente
poco e per quello che avevo notato, la macchina era messa discretamente.
Un'altra macchina che conosco sulle ore in questione, è il Same Silver 90 dell'allevatore che mi prende il fieno. Il trattore ha avuto due cavolate
di numero e continua ad andare alla grande. E' tenuto bene e a un prezzo
ragionevole lo prenderei!
Alessio - 18 Set 2013 20:57:22
Oggetto:
Io un silver con 7/8 mila ore ore lo lascerei esattamente dovè te lo dico da possessore di macchina quasi uguale ad un certo numero di ore è una macchina spacciata.
Piozzo - 18 Set 2013 21:02:18
Oggetto:
Quali problemi secondo te?
purin - 18 Set 2013 21:17:48
Oggetto:
secondo me se un mezzo ha avuto grossi problemi per quanto si cerchi di rifar tutto non è comunque nuovo..

poi bisogna anche capire perchè è rotto, magari sbriciola il differenziale per un uso non consono e poi rifacendolo è a posto, magari ha qualche rogna nascosta che ti rompe qualcosa, per quanto lo aggiusti la rognetta resta sempre in agguato..


ciao
Alessio - 18 Set 2013 21:34:20
Oggetto:
Nulla di particolarmente grave tutte cazzatine che però fanno girare le palle,perditine di quà e di là,ieri un tubo spande,oggi ritirato dal meccanico il sedile aria non funzionava più...domani magari naltra cavolata...io l'ho preso consapevole di ciò ,a ci faccio neanchè 300 ore anno
Nebbiolo - 18 Set 2013 21:50:43
Oggetto:
Un mezzo quando lo apri sei finito. O perchè apri, o sposti e tiri, ma prima o poi si rompe tutto. Io mi son incaponito con diversi mezzi in passato, da fiat, same, renault... quando han ore sulle spalle aprirli sono una spesa continua. Alcuni se pigliavan fuoco in campo mi costavan meno
Piozzo - 19 Set 2013 00:01:24
Oggetto:
Giuste considerazioni! Per un mezzo con tante ore , occorre capire quanta vita residua potrebbe avere.
Un altra cosa e' prendere un mezzo disastrato e cercarlo di riparare in toto. Se il cambio e' apposto, il
sollevatore idem e la trasmissione pure , entro ragionevoli termini se ne puo parlare.
Nebbiolo - 19 Set 2013 09:17:13
Oggetto:
Un mezzo con 8-9mila ore se il cambio è a posto, o lo è perchè è stato rifatto e quindi aperto oppure dagli massimo 1000-2000 ore di vita, se il mezzo lavora son 2 anni...
Un grande usato va bene per lavori che richiedono poche ore annue, in modo da farlo durare un po', ma non per lavori pesanti ed averlo sotto tutto il giorno.
Van bene per hobbisi, per pochi ettari o per affiancare "ammiraglie".
Poi dipende molto dal trattorista che lo usa. Di cani al volane c'è piena l' aria...
Piozzo - 19 Set 2013 16:18:11
Oggetto:
Praticamente hai risposto prima che facessi le domande!!
Allora e' stabilito che un mezzo dura piu' o meno 10000 ore.
Concordo per tutto il resto.
Premesso che un 190 e' troppo esagerato, puo' andar bene una macchina con tali
caratteristiche per uno come , che non supera le 100 ore annue. Ciao
Nebbiolo - 19 Set 2013 18:16:05
Oggetto:
Possono essere finiti a 4000 ore... dipende come si tengono, come si guidano e che lavorazioni fanno. Come han già detto per certi acquisti un buon meccanico di fiducia è di rigore. Possibilmente fare in modo che il tuo meccanico non sia anche quello del venditore...
Piozzo - 19 Set 2013 20:49:51
Oggetto:
Il Titan che avevo visto nel piazzale del consorzio non era messo male. Per curiosità l'ho guardato bene è ricordo che dava l'impressione di un trattore
curato da chi lo aveva avuto. Su questa tipologia di macchine quello che mi
spaventa è il cambio e le varie centraline. Mettere le mani su questi gruppi, son dolori!
Alessio - 19 Set 2013 20:55:44
Oggetto:
Io preferisco prendere un mezzo sulle 5000 ore e rifare quello che serve man mano che prenderne uno rifatto da altro che non si sa mai comè stato rifatto.
Nebbiolo - 19 Set 2013 21:00:28
Oggetto:
l' aspetto.... io son fissato e li ho sempre tenuti lucidati, sotto magari eran bidoni... bisogna salirci e provarli. Per le cose tecniche oramai più si va avanti un meccanico specializzato è indispensabile.
Piozzo - 20 Set 2013 12:03:32
Oggetto:
Alessio, pure io sono dell' idea di prendere un mezzo e fargli i lavori sotto la mia supervisione.
Nebbiolo, e' chiaro che conta lo stato dells meccanica, ma anche l'aspetto di come e' tenuto puo' far
capire alcune cose.
purin - 20 Set 2013 15:20:17
Oggetto:
Non è un po' un rischio, che poi magari si trovano più cose da dover sistemare del previsto?

ciao
Piozzo - 20 Set 2013 20:29:21
Oggetto:
Purin, il rischio c'è sempre anche da nuovo. L'importante è che rimanga entro limiti accettabili. Proprio ieri mi hanno riportato il trattorino tagliaerba
dal tagliando. L'ho preso d'occasione in primavera e a parte una cinghia rotta, causa nostra inesperienza, ha lavorato tutta l'estate. Quando ho cambiato la cinghia, ho dato una bella pulita con il compressore e ho controllato le pulegge di quella della trasmissione notando che erano un po' consumate. Dato che al momento dell'acquisto eravamo rimasti in parola di fargli a fine stagione un bel tagliando, l'ho anticipato così da poterlo testare dato che ho da fare ancora due tagli. Morale , è stato un bene perché il cuscinetto di una delle tre puleggine stava partendo. L' assistenza ha lavorato bene e in due giorni mi ha fatto il lavoro. Ciao
Nebbiolo - 20 Set 2013 20:54:23
Oggetto:
I rischi ci sono da nuovi, vero... ad un t5060 ho sfasciato il cambio a 50 ore e per sistemarlo ho dovuto sfasciare anche il conce ma i mezzi sfigati han comunque una garanzia se nuovi (lo han sostituito infatti), personalmente un same a 9mila ore non lo vorrei neanche regalato.
Se ti serve per 100 ore all' anno va bene, ma il profitto di quelle 100 ore annue lo annulli alla prima rottura che a quelle ore è inevitabile. Tantopiù che dici che ha avuto solo 2 problemini, quindi i pezzi son originali e quindi han tutti 9mila ore... O ti fa un prezzaccio vergognoso o gli e lo lascerei.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB